Portale Auto e Motori

Automania.it
Notizie

Fiat-Chrysler, operazione da 20 miliardi per l´acquisizione


di

Secondo il Wall Street Journal, Sergio Marchionne sarebbe pronto al controllo del 100% di Chrysler

Fiat-Chrysler, operazione da 20 miliardi per l´acquisizione
Fiat-Chrysler, atto finale. Secondo quanto riportato dal Wall Street Journal, sarebbe pronta un'operazione da 20 miliardi di dollari: tanto serve all'amministratore delegato Fiat, Sergio Marchionne, per acquistare il controllo del 100% di Chrysler. La transazione porterà alla quotazione in Borsa della società che nascerà dall'unione con Fiat. Un passaggio cruciale, definito “complicato”, che ha indotto la Fiat a contattare Goldman Sachs, Bank of America, Deutsche Bank e altri istituti per un finanziamento.

Per Marchionne e Fiat, dunque, il totale controllo della casa automobilistica americana e i titoli su un listino americano, porteranno ad “una complicata reazione a catena che potrebbe significare più di 20 miliardi di dollari di accordi”. Una cifra che si avvicina molto ai 23 miliardi di dollari impiegati per l'entrata in Borsa di General Motors nel 2010.

Quali sono le mosse di Sergio Marchionne, secondo il Wall Street Journal? Il finanziamento sopra citato, l'acquisto della quota Chrysler attualmente posseduta da Uaw e la revisione dei prestiti e i bond di Chrysler. Da una parte, raccogliere un nuovo finanziamento per Fiat, dall'altra acquistare il 41,5% di Chrysler. Secondo il quotidiano Usa, Marchionne avrebbe abbastanza liquidità per acquistare la quota Chrysler, che potrebbe costare fra gli 1,75 e i 4,27 miliardi di dollari.

Ma un acquisto con la liquidità Fiat, secondo gli analisti, potrebbe portare al rischio di un downgrade, mette in evidenza il Wall Street Journal. E, anche se la Fiat riuscisse ad acquistare il 100% di Chrysler, Marchionne si troverebbe davanti importanti nodi da sciogliere. Nel 2011 Chrysler ha ricevuto un prestito da 2,9 miliardi di dollari per rimborsare il governo americano, con i termini del prestito che “fissano a 500 milioni di dollari quanto Chrysler può dare a Fiat”. Chrysler ha inoltre 3,2 miliardi di dollari di bond con requisiti simili, anche se meno limitanti sulla quota di liquidità Chrysler che può essere usata da Fiat. “Per rimuovere o allentare questi freni, Marchionne dovrà far sì che Chrysler rifinanzi il prestito con nuovi termini”.

News Correlate
Fiat, verso l´acquisizione di Chrysler » Fiat, verso l´acquisizione di Chrysler
Dopo l´opzione sul 3 % delle quote di Veba dello scorso luglio, Fiat avanza un´ offerta per un ulteriore quota. Nel 2013 si arriverà al 65 % del capitale in mano Fiat
News Auto motori
Chrysler cresce ancora » Chrysler cresce ancora
Nel terzo trimestre del 2012 aumenta l’utile dell’80 per cento, dai 212 milioni di dollari del 2011 ai 381 di quest’anno. La soddisfazione di Sergio Marchionne
News Auto motori
Chrysler presenta il futuro » Chrysler presenta il futuro
Presentati al 2012 Dealer Announcement Show di Las Vegas ai 2.600 concessionari del gruppo i 66 nuovi modelli previsti per il futuro
News Auto motori
Chrysler cresce sempre di più » Chrysler cresce sempre di più
I risultati negli Stati Uniti del secondo trimestre del 2012 sono assolutamente positivi con un incremento dell’utile del 141%
News Auto motori

   [ Altre news correlate » ]

Newsletter

Iscriviti alla Mailing List di Automania®

 [ Info Newsletter » ]

3Wcom Web Agency