Portale Auto e Motori

Automania.it
Notizie

Scrambler Ducati all´Eicma 2014


di

Design post heritage e soluzioni moderne caratterizzano l´iconica due ruote di Borgo Panigale

Scrambler Ducati all´Eicma 2014
[ Milano ] - Dopo la recente presentazione ufficiale avvenuta in occasione dell’evento Intermot, kermesse tedesca dedicata alle due ruote, Ducati Scrambler arriva anche a Milano, per partecipare all’Eicma. Ma cosa distingue Scrambler Ducati dal resto della gamma di Borgo Panigale?

Si tratta soprattutto di una moto contemporanea che esprime in modo inequivocabile la pura essenza del motociclismo. Materiali come l’alluminio del forcellone e delle cartelle motore e l’acciaio del serbatoio a goccia e del telaio, si abbinano a soluzioni tecnologicamente più avanzate come le lucianteriore e posteriore a LED e la strumentazione LCD.

Il largo manubrio e la lunga sella garantiscono una posizione di guida comoda e rilassata e uniti al peso contenuto, al baricentro basso ed agli pneumatici leggermente tassellati, assicurano il massimo piacere di guida in ogni ogni situazione.

Il design reinterpreta i valori tradizionali del marchio Ducati attingendo agli stilemi degli anni ’70.
In dettaglio, lo Scrambler Icon, disponibile in giallo e rosso, è affiancato da tre versioni, Urban Enduro, Full Throttle e Classic, che interpretano in modo differente lo spirito Scrambler.
Urban Enduro si presenta con la colorazione Wild Green ed è adatta per chi ama lo stile enduro, mentre il modello Full Throttle è dedicata a chi ama le corse flat track, infine, la Classic ricalca i dettagli e lo stile anni ’70.

L’obiettivo del Centro Stile Ducati, durante la fase di progettazione del nuovo Scrambler, era quello di far rivivere un mito, ma realizzando una moto moderna, con tutte le caratteristiche tecniche di una moto dei giorni nostri. Tra gli elementi più tradizionali riconosciamo il tipico serbatoio a goccia del modello degli anni ’70. Ogni particolare è stato curato con la massima attenzione, come il forcellone dal design moderno, oppure il giro degli scarichi. Il silenziatore corto e l’unghia del parafango posteriore sono stati scelti per dare compattezza alla moto.

La forma del proiettore, circolare è un importante stilema dello Scrambler. Il design del tappo del serbatoio, sul quale è riportata la scritta “born in 1962” è ispirato al sistema di chiusura del modello degli anni ’70. Il gruppo ottico anteriore, assieme al serbatoio, è uno degli elementi più caratteristici dello Scrambler Ducati.
Tondo, dal design classico ma contemporaneo, ha il trasparente in vetro, con un guidaluce lungo la circonferenza esterna alimentato da una sorgente LED che funge da luce di posizione.
Al posteriore, il gruppo ottico, è di tipo full LED con effetto diffusione e sfrutta una tecnologia unica per il mondo delle due ruote.

La strumentazione dello Scrambler è costituita da un elemento singolo dal design circolare, posizionato sopra il faro e spostato sul lato destro. È completamente digitale e ha la scala dell’indicatore dei girimotore ispirata al tachimetro della moto degli anni ’70.

Il propulsore è un bicilindrico ad L due valvole raffreddato ad aria e olio da 803 cm³. Derivato da quello del Monster 796 ha un alesaggio di 88 mm ed una corsa di 66 mm ed è stato rivisitato per privilegiare accelerazioni fluide ad ogni regime.
Il motore Desmodue dello Scrambler ha carter leggeri e coperchi frizione e alternatore in alluminio con lavorazioni a macchina. Anche i due carter copri cinghie sono in alluminio. Inoltre, il motore Desmodue è stato dotato di un corpo farfallato singolo da 50 mm con due iniettori sotto farfalla. Pistoni e albero motore sono gli stessi del propulsore del Monster 796 e dell’Hypermotard 796, mentre gli alberi a camme sono stati studiati appositamente. Il cambio è a sei rapporti, mentre la frizione è APTC multidisco in bagno d'olio.

Il bicilindrico Desmodue è stato progettato per privilegiare la regolarità di marcia e la fluidità dell’accelerazione ad ogni regime ha una potenza di 75 CV a 8.250 giri/minuto ed una coppia di 68 Nm a 5.750 giri/minuto. Lo Scrambler Ducati è dotato di un telaio a traliccio tubolare d’acciaio a doppia trave superiore.

Il cannotto di sterzo è inclinato di 24° e assieme all’avancorsa di 112 mm garantisce grande agilità. Le sospensioni sono Kayaba e sfruttano una forcella a steli rovesciati da 41 mm ed un mono ammortizzatore regolabile nel precarico molla. Troviamo, infine, inedite ruote in alluminio a dieci razze e un impianto frenante Brembo dotato di sistema ABS Bosch 9.1 MP con sensore di pressione interno.
Fotogallery
Ducati Scrambler il propulsore è un bicilindrico ad L due valvole raffreddato ad aria e olio da 803 cm³
Ducati Scrambler Urban Enduro si presenta con la colorazione Wild Green ed è adatta per chi ama lo stile enduro
Ducati Scrambler Classic ricalca i dettagli e lo stile anni ’70
Dopo la recente presentazione ufficiale avvenuta in occasione dell’evento Intermot, kermesse tedesca dedicata alle due ruote, Ducati Scrambler sbarca all´Eicma
Ducati Scrambler Full Throttle tra gli elementi più tradizionali riconosciamo il tipico serbatoio a goccia del modello degli anni ’70
Ducati Scrambler il modello Full Throttle è dedicata a chi ama le corse flat track
Ducati Scrambler materiali come l’alluminio del forcellone e delle cartelle motore e l’acciaio del serbatoio a goccia e del telaio
Ducati Scrambler si abbinano a soluzioni tecnologicamente più avanzate come le lucianteriore e posteriore a LED e la strumentazione LCDo contemporanea che esprime in modo inequivocabile la pura essenza del motociclismo

News Correlate
Le nuove Triumph in vendita » Le nuove Triumph in vendita
A dicembre sono iniziate le vendite delle nuove moto Triumph Bonneville, due le motorizzazioni e cinque le versioni per soddisfare ogni richiesta
News Auto motori
Eicma 2014, Bimota protagonista » Eicma 2014, Bimota protagonista
Il marchio riminese offre ampie possibilità di personalizzazione, come un vero e proprio atelier
News Auto motori
Glorie inglesi che ritornano » Glorie inglesi che ritornano
All’EICMA 2014 è stato possibile ammirare due nuove moto che hanno sul serbatoio due marchi inglesi molto antichi, Brough Superior e Matchless
News Auto motori
Kawasaki Ninja H2 adrenalina massima » Kawasaki Ninja H2 adrenalina massima
Presentata anche in Italia la più adrenalinica delle Kawasaki da strada, con quattro cilindri in linea e un compressore da 130 mila giri al minuto
News Auto motori

   [ Altre news correlate » ]

Newsletter

Iscriviti alla Mailing List di Automania®

 [ Info Newsletter » ]

3Wcom Web Agency