Portale Auto e Motori

Automania.it
Notizie

Mercato auto, si chiude bene il 2015


di

In dicembre le immatricolazioni sono cresciute del 18,65% sullo stesso mese dello scorso anno. Il totale del 2015 vede un incremento del 15,75% sul 2014

Mercato auto, si chiude bene il 2015
[ Roma, Lazio, Italia ] - Continua a crescere il mercato delle auto in Italia. Dopo anni di crisi profonda (2007-2013) e la leggera ripresa del 2014, quest’anno i dati sono stati molto confortanti.
In dicembre le immatricolazioni sono state 109.395 con una crescita del 18,65% sullo stesso mese del 2014.
Il totale dell’intero anno chiude invece a quota 1.574.872 con 214.294 auto vendute in più e un incremento del 15,75% sul 2014.
Gli ultimi due mesi del 2015, novembre e dicembre, sono stati molto positivi con un incremento del 23,5% e del 18,65% in dicembre. Senza dubbio un segnale molto positivo per l’anno che è appena entrato.

Secondo molti analisti la ripresa si basa fondamentalmente su due fattori: il forte invecchiamento del parco auto circolante, praticamente fermo da diversi anni, e il maggiore ottimismo riguardo la situazione economica del prossimo futuro.
Alla ripresa del mercato ha senza dubbio contribuito anche il calo del prezzo dei carburanti che ha portato gli automobilisti italiani a spendere nel 2015 6,6 miliardi di euro rispetto all’anno precedente.
«Abbiamo fiducia - ha commentato il presidente di Federauto, Filippo Pavan Bernacchi - che la più lunga crisi del mercato degli autoveicoli che l'Italia abbia mai visto sia conclusa. La crescita è stata trainata dal canale noleggio e da quello privati. Non dimentichiamo che il noleggio ha beneficiato di eventi straordinari quali l'Expo e il Giubileo mentre i privati, ossia le famiglie, sono stati invogliati da un mix di campagne promozionali molto vantaggiose. Nel contempo si è ridimensionato il fenomeno delle cosiddette vetture a chilometri zero».

Secondo Federauto «Il cammino da percorrere perché la domanda di autovetture ritorni su livelli normali per un grande Paese come l’Italia, è dunque ancora lungo. La soluzione consiste nell’aiutare i proprietari di queste auto, che generalmente sono soggetti a basso reddito, a sostituire le loro autovetture. Il Ministro dell’Ambiente ha manifestato una certa disponibilità ad introdurre provvedimenti per favorire la rottamazione delle vetture più vecchie. Se il Governo volesse seguire questa via, le conseguenze sarebbero positive, non solo per l’ambiente e la sicurezza, ma anche per l’economia italiana che nel 2015 è stata fortemente sostenuta proprio dal settore auto e che nel 2016 potrebbe valersi ancora dell’automobile per accelerare la ripresa dell’attività produttiva e quindi del Pil».

News Correlate
Mercato auto: la ripresa appare consolidata » Mercato auto: la ripresa appare consolidata
L´Unione Europea continua a registrare un andamento positivo delle vendite nel mese di novembre
News Auto motori
Mercato auto: i dati degli ultimi 15 anni » Mercato auto: i dati degli ultimi 15 anni
Il settore incrementa le vendite e guarda ad un futuro sempre più tecnologico
News Auto motori
Mercato auto Luglio 2015: il mese si chiude con un +14,5% » Mercato auto Luglio 2015: il mese si chiude con un +14,5%
Il settore auto sta uscendo un passo alla volta dalla lunga fase di crisi
News Auto motori
Mercato auto: positivi i dati di giugno » Mercato auto: positivi i dati di giugno
Il primo semestre del 2015 è positivo, con una crescita delle immatricolazioni dell’8,2%
News Auto motori

   [ Altre news correlate » ]

Newsletter

Iscriviti alla Mailing List di Automania®

 [ Info Newsletter » ]

3Wcom Web Agency