Auto Motori  Home    Formula 1    Maserati Showroom    Salone di Francoforte     Assicurazioni    |  FOTO  |  VIDEO   | Newsletter | 
  News Auto e Motori
Notizie

A Catania il primo Centro di Mobilità Fiat Autonomy della Sicilia


08/10/2013

di Giovanni Iozzia

La struttura accompagnerà persone con disabilità al conseguimento dell’idoneità fisica per ottenere più agevolmente la patente speciale di guida

A Catania il primo Centro di Mobilità Fiat Autonomy della Sicilia
[ Catania, Sicilia, Italia ] - E' stata aperta a Catania, nell’Unità Spinale Unipolare dell’ospedale Cannizzaro, retta dalla dottoressa Maria Pia Onesta, il primo Centro di Mobilità Fiat Autonomy della Sicilia, cui le persone con difficoltà motoria possono rivolgersi per risolvere i problemi relativi alla guida di una vettura adattata alle proprie capacità.
L’apertura della struttura è frutto della convezione siglata tra Fiat Group, Azienda ospedaliera Cannizzaro e Auspica Onlus (Associazione Unità Spinale Cannizzaro).

Il Centro di mobilità del Cannizzaro, il terzo nel Sud e il 19° di Fiat in Italia, intende accompagnare le persone con disabilità al conseguimento dell’idoneità fisica, al fine di ottenere più agevolmente la patente speciale di guida.
L’utente potrà infatti testare virtualmente le sue abilità tramite il simulatore di guida “VCR” (Valutatore di Capacità Residue), messo a disposizione da Fiat nei locali dell’Unità Spinale concessi dall’Azienda ospedaliera, ed effettuare vere prove di guida, in un circuito protetto su vetture appositamente allestite.
Auspica Onlus, tramite suoi volontari, gestirà le prenotazioni e le altre attività e accompagnerà il paziente fornendo il supporto necessario per una scelta ottimale degli ausili di guida.

Il Centro offrirà anche informazioni legislative e dati tecnici sia sulle vetture sia sugli adattamenti per la guida e il trasporto di persone con disabilità, operando in contatto con gli uffici della Motorizzazione e la Commissione medica locale.
Tutte le prestazioni saranno fornite gratuitamente e senza impegni nei confronti di Fiat.
Punto di riferimento e supporto concreto per la persona disabile, il Centro di Mobilità aiuterà l’utente nel difficile iter che si troverebbe ad affrontare per conseguire, uscito dall’ospedale, la patente B speciale, o per testare nuovi adattamenti, e consentirà anche ai medici di individuare programmi di riabilitazione mirati al miglioramento di deficit motori per la sicurezza di guida.

«Fra le significative tappe del percorso riabilitativo, quella di oggi segna una svolta – ha detto durate la cerimonia di inaugurazione il commissario straordinario dell’Azienda Cannizzaro, Paolo Cantaro – perché raggiungere la mobilità è un risultato rilevante per l’autonomia della persona. E qui, grazie alla sinergia con il privato e alla ricerca, ciascuno può trovare l’adattamento più adeguato ai suoi bisogni».
All’inaugurazione sono intervenuti gli assessori comunali Valentina Scialfa (Diritti e opportunità) e Rosario D’Agata (Mobilità), che hanno sottolineato l’interesse e la piena collaborazione del Comune di Catania in tema di mobilità dei disabili.
«È fondamentale che la tappa dell’accesso alla guida sia compresa in una struttura come questa, che interviene già nella fase acuta del trauma, perché il paziente già all’inizio del percorso sa che può arrivare al ritorno all'autonomia», ha spiegato il direttore dell’USU, Maria Pia Onesta, intervenuta, come la terapista occupazionale Roberta Zito, proprio sul progetto riabilitativo del mieloleso.

Alla cerimonia di inaugurazione del Centro Mobilità il pubblico ha potuto conoscere da vicino alcuni veicoli di Fiat Group Automobiles allestiti per la guida e per il trasporto di persone diversamente abili: dalla Fiat 500 alla nuova Fiat 500L, dalla Lancia Delta al Fiat Doblò. In particolare, quest’ultimo modello era proposto in due versioni: in configurazione Tetto Alto – dispone di un maggior spazio interno per il trasporto della persona in carrozzina – e in configurazione con pianale ribassato che consente un ingresso diretto a bordo della vettura.
Spazio anche ai modelli Scudo e Ducato adibiti al trasporto delle persone che si rivelano le soluzioni ideali soprattutto per gli operatori del settore quali Associazioni ed Enti.

Sulle vetture esposte - come su tutte le altre della gamma Fiat, Alfa Romeo, Lancia, Jeep, Abarth e Fiat Professional - sono stati montati alcuni dispositivi speciali grazie all'intervento di alcuni allestitori (Guidosimplex, Kivi, Handitech, Focaccia e Olmedo) in rappresentanza delle tante e qualificate aziende che collaborano con Fiat Group Automobiles nel settore delle attrezzature speciali per la mobilità assistita.
Si tratta di soluzioni semplici da installare e che si integrano perfettamente nell'abitacolo senza compromettere ergonomia, abitabilità, comfort e sicurezza della vettura. Si affiancano ai comandi di serie consentendo così la guida anche a persone senza difficoltà motorie. Inoltre, si possono smontare facilmente e offrono quindi il vantaggio di poter rivendere l'auto sia attrezzata sia come una vettura normale.

Il Centro di Mobilità Fiat del Cannizzaro è comunque aperto a tutti, non solo ai pazienti dell’ospedale, e si rivolge a tutta la Sicilia: come ha spiegato Umberto Murazio, responsabile Programma Autonomy di Fiat Group Automobiles, offre un servizio gratuito, in cui, oltre al test al simulatore, si potranno effettuare prove di guida e avere informazioni su auto, adattamenti e trasporto di persone con disabilità.
È possibile prenotare un appuntamento presso il Centro Mobilità di Catania, come nelle altre strutture della rete Autonomy, telefonando al numero verde 800-838333. Ulteriori indicazioni sul Programma Autonomy si possono trovare sul sito Internet fiatautonomy.
Fotogallery
Simulatore per riabilitazione al Centro Mobilita Fiat Autonomy Simulatore di guida innaugurato in Sicilia Test simulatore al Centro Mobilità Fiat Autonomy innaugurato in Sicilia Alla cerimonia di inaugurazione del Centro Mobilità con Murazio, D´Agata, Cantaro e Scialfa

News Correlate
Non ci vedo: quali i miei diritti in auto? » Non ci vedo: quali i miei diritti in auto?
La normativa spiega come usufruire al meglio delle agevolazioni fiscali quando si acquista un auto
Trasporto pubblico per disabili: inferno o purgatorio? »

Automania Answares
Trasporto pubblico per disabili: inferno o purgatorio?
A causa delle considerevoli differenze tra i modelli di Welfare regionali, i diritti delle persone disabili stanno diventando sempre più un problema locale
Aperte le frontiere per i disabili con l´Euro contrassegno » Aperte le frontiere per i disabili con l´Euro contrassegno
Dal 15 settembre 2015 diventa obbligatorio esporlo nella propria auto
Agevolazioni auto disabili: linee guida » Agevolazioni auto disabili: linee guida
Se si vende l´auto prima di due anni dall´acquisto si deve pagare la differenza d´imposta

   [ Altre news correlate » ]

Newsletter
Iscriviti alla Mailing List di Automania®

[ Info Newsletter» ]

3Wcom Web Agency