Auto Motori  Home    Formula 1     Museo Ferrari    Motor Valley Fest     MIMO 2021      Assicurazioni    |  FOTO  |  VIDEO   | Newsletter | 
  News Auto e Motori
Notizie

Apre oggi i battenti l’EICA 2011, il Salone della bici giunge alla 69° edizione


23/07/2011

di Gianni Lo Russo

Tra le novità più importanti di quest’anno le Colnago Ferrari e le bici storiche del Museo del Ghisallo

Apre oggi i battenti l’EICA 2011, il Salone della bici giunge alla 69° edizione

Nelle giornate del 23, 24 e 25 luglio l’appuntamento per gli appassionati delle due ruote a pedali si tiene alla Fiera di Milano. È stata inaugurata oggi infatti l’edizione numero 69 del Salone Internazionale del Ciclo che vede la partecipazione di 70 espositori provenienti da tutto il mondo.

Sono molte le novità presenti nell’edizione di quest’anno che si presenta per la prima volta separata da quella dedicata alle due ruote a motore (EICMA), a farla da padrona sono quindi le biciclette di alto design tecnologico composte da materiali all’avanguardia ed ultraleggeri. Le aziende leader del settore presenti alla Fiera milanese portano nomi del calibro di Colnago, Bianchi, Carrera, De Rosa, Fsa, Kuota, Olmo e molti altri.

L’esposizione di quest’anno, si caratterizza anche per la partecipazione della Shimano - brand famosissimo di prodotti dedicati alla bicicletta - che per l’occasione presenta il suo nuovissimo cambio a sistema elettromeccanico destinato a sostituire a breve il cambio classico montato su gran parte delle biciclette odierne. Originale è poi la presenza di Stand organizzati dal Dipartimento Innovazione e Ricerca nei Servizi Salute e Vita che espongono i numerosi vantaggi che la bicicletta è in grado di offrire dal punto di vista medico e della salute fisica in generale.

All’interno della Fiera è dato spazio anche alla storia del ciclismo mediante l’esposizione di gioielli a due ruote appartenenti al Museo della Madonna del Ghisallo. Si possono vedere da vicino biciclette storiche appartenute a campioni come Bartali, Coppi e Merckx, vincitrici del Tour de France e protagoniste di molte tappe del passato. Negli stand è data la possibilità al pubblico di poter provare, ed eventualmente acquistare, le biciclette esposte. Per l’occasione sono state allestite apposite piste, una delle quali anche esterna e della lunghezza complessiva di 1000 m.

Molto bello lo stand della Colnago dove si rimane incantati di fronte alla bellezza delle biciclette dedicate alla Ferrari denominate rispettivamente CF8 e CF9. Questa sigla simboleggia l’ottava e la nona creazione di Colnago for Ferrari. L’azienda italiana fondata nel ’53 è divenuta ora una delle più importanti del pianeta e rappresenta l’orgoglio del made in Italy. Per festeggiare i 150 dell’Unità d’Italia ha presentato inoltre uno speciale modello rivestito di una livrea che richiama il tricolore italiano.

Una gran bella impressione è data inoltre dall’originalità e sportività delle bici Carrera, dallo stile Bianchi e dall’affidabilità Olmo. Anche il marchio De Rosa non è stato da meno presentando in esclusiva una nuova gamma di bici di alto profilo denominata “Milanino”, un nuovo telaio King RS e il nuovo modello De Rosa 838, punta di diamante dell’azienda italiana.

Lo spettacolo, infine, al Salone del Ciclo Internazionale sarà garantito dalle acrobazie quasi folli dei campioni francesi del Freestyle Trial, conosciuti nel mondo per le loro evoluzioni su BMX. L’organizzazione degli spettacoli di Bike Trial e Freestyle è stata affidata ad Acroland Team, società che collabora da anni con campioni del mondo in questa categoria.

News Correlate
Voyager 4: monopattini in sharing a Reggio Emilia » Voyager 4: monopattini in sharing a Reggio Emilia
Reggio Emilia sarà la quarta città italiana, insieme a Roma, Milano e Torino, ad avere questo innovativo e sicuro modello di monopattino elettrico
Reggio Emilia: nuove rastrelliere, modernità o pugno nell’occhio? » Reggio Emilia: nuove rastrelliere, modernità o pugno nell’occhio?
Investimento di 11 milioni di euro per la riorganizzazione della mobilità a due ruote
Bici elettriche Made in Italy? Si grazie » Bici elettriche Made in Italy? Si grazie
L´azienda Wayel, del gruppo Termal di Giorgio Giatti, lascia la Cina e torna a Bologna
EICA 2011: la bici elettrica come valido mezzo alternativo » EICA 2011: la bici elettrica come valido mezzo alternativo
Al Salone del Ciclo di Milano è stato dato spazio anche alla bicicletta elettrica e a nuovi mezzi di trasporto ecologici

   [ Altre news correlate » ]

Newsletter
Iscriviti alla Mailing List di Automania®

[ Info Newsletter» ]

3Wcom Web Agency