Auto Motori  Home    Formula 1     Museo Ferrari    Motor Valley Fest     MIMO 2021      Assicurazioni    |  FOTO  |  VIDEO   | Newsletter | 
  News Auto e Motori
Notizie

Reggio Emilia: nuove rastrelliere, modernità o pugno nell’occhio?


17/05/2021

di Catia Scalera

Investimento di 11 milioni di euro per la riorganizzazione della mobilità a due ruote

Reggio Emilia: nuove rastrelliere, modernità o pugno nell’occhio?
[ Reggio Emilia ] - L’amministrazione comunale di Reggio Emilia, dopo il successo del Bike Sharing si è attivata, investendo 11 milioni di euro, per lavori di manutenzione straordinaria e completamenti della rete ciclabile. L’obbiettivo è quello di favorire gli spostamenti dei lavoratori in biciletta in modo da evitare l’utilizzo delle automobili, causa di inquinamento atmosferico. Il progetto si pone in linea con gli obiettivi di agenda 2030/città della transizione ecologica, che prevede un aumento della flotta del bike sharing di 400 biciclette e la sostituzione delle vecchie rastrelliere antifurto.

Pur apprezzando lo sforzo dell’amministrazione comunale nel modernizzare la rete ciclabile ed i servizi a favore di chi ama spostarsi in bicicletta, è da evidenziare che le nuove rastrelliere risultano molto meno funzionali e antiestetiche rispetto a quelle precedenti. Infatti, quest’ultime garantivano un ancoraggio più sicuro rispetto alle nuove che sono fissate al suolo con delle viti facilmente estraibile, facilitando così il furto delle biciclette.

Oltretutto le stesse risultano esteticamente non in linea con le caratteristiche paesaggistiche ed i cittadini reggiani hanno già espresso i loro crudi pareri, non sempre positivi. La maggior parte trova le nuove rastrelliere un pugno nell'occhio: troppa modernità espressa dalle forme geometriche, completamente fuori luogo rispetto alla bellezza storico-architettonica del centro abitato.

Al di la di queste osservazioni, ribadiamo l’importanza dell’utilizzo delle biciclette che danno la possibilità di spostarsi agevolmente con un carburante a costo zero, ovvero le nostre gambe. In questo modo non solo salvaguardiamo l’ambiente ma contribuiamo al nostro benessere psico-fisico. Ricordatevi quindi, che la bici non inquina, non fa rumore, è facile da parcheggiare e ci mantiene tutti in forma.
Foto © by Automania.it
Fotogallery
Bike Sharing aggiunte 400 nuove biciclette di Reggio Emilia che rientrano in un investendo 11 milioni di euro. Sullo sfondo la chiesa del Cristo in Piazza Roversi La beffa delle nuove rastrelliere molto meno funzionali delle vecchie di Reggio nell´Emilia Nuove rastrelliere centro storico di Reggio nell´Emilia, in via Luigi Carlo Farini dove sono stati fatti i primi due furti di biciclette, smontando le nuove rastrelliere. Sta diventando un caso politico nazionale, il comuni si sta attivando per rimediare Bike Sharing in Piazza Luigi Roversi e Corso Giuseppe Garibaldi a Reggio nell´Emilia
Rimozione vecchie rastrelliere molto più funzionali e sicure delle nuove a Reggio Emilia Mobike flotta di Bike Sharing al parcheggio Piazzale Fiume a Reggio Emilia Nuove rastrelliere antiestetiche installate in via Filippo Corridoni in zona centro a Reggio Emilia Nuove rastrelliere a Reggio Emilia montane alla Scuola Primaria S. Agostino in netto contrasto con il paesaggio architettonico

News Correlate
Voyager 4: monopattini in sharing a Reggio Emilia » Voyager 4: monopattini in sharing a Reggio Emilia
Reggio Emilia sarà la quarta città italiana, insieme a Roma, Milano e Torino, ad avere questo innovativo e sicuro modello di monopattino elettrico
Bici elettriche Made in Italy? Si grazie » Bici elettriche Made in Italy? Si grazie
L´azienda Wayel, del gruppo Termal di Giorgio Giatti, lascia la Cina e torna a Bologna
EICA 2011: la bici elettrica come valido mezzo alternativo » EICA 2011: la bici elettrica come valido mezzo alternativo
Al Salone del Ciclo di Milano è stato dato spazio anche alla bicicletta elettrica e a nuovi mezzi di trasporto ecologici
Apre oggi i battenti l’EICA 2011, il Salone della bici giunge alla 69° edizione » Apre oggi i battenti l’EICA 2011, il Salone della bici giunge alla 69° edizione
Tra le novità più importanti di quest’anno le Colnago Ferrari e le bici storiche del Museo del Ghisallo

   [ Altre news correlate » ]

Newsletter
Iscriviti alla Mailing List di Automania®

[ Info Newsletter» ]

3Wcom Web Agency