Auto Motori  Home    Formula 1    Maserati Showroom    Salone di Francoforte     Assicurazioni    |  FOTO  |  VIDEO   | Newsletter | 
  News Auto e Motori
Notizie

Coronavirus: assicurazione auto. Come regolarsi?


06/04/2020

di Maura De Sanctis

Ecco cosa ha disposto il decreto “Cura Italia” per le RC auto e patenti

Coronavirus: assicurazione auto. Come regolarsi?
Il decreto “Cura Italia” tra le tante novità ha introdotto alcune misure destinate al settore automotive. In particolare, poiché, a causa del lockdown di tutto il territorio italiano, gli automobilisti sono impossibilitati a recarsi presso gli uffici competenti per effettuare il rinnovo delle assicurazioni auto come anche provvedere alla loro revisione, è stata disposta la proroga delle scadenze di Rc auto e moto nonchè delle revisioni. La suindicata proroga prevede un prolungamento di 30 giorni del periodo di validità dei certificati dopo la scadenza e sarà valida fino al 31 luglio 2020. Pertanto a partire dal 1 agosto 2020 ritornerà in vigore la regolamentazione precedente ovvero la tolleranza di 15 giorni oltre la scadenza.

Ma se non si usa l’auto in questo periodo a causa del coronavirus è possibile sospendere l’assicurazione? Ebbene si. Per poter usufruire di questa agevolazione è necessario inviare una richiesta scritta per raccomandata con ricevuta di ritorno oppure si può fare on line, ma bisogna tener presente che essa è valida soltanto per le auto custodite in garage privato mentre ne sono escluse quelle che sostano in luogo pubblico (strade, parcheggi ecc.). La norma si applica solo alle polizze scadute tra il 21 febbraio e il 30 aprile 2020.

Attenzione però: non tutte le compagnie assicuratrici offrono questa possibilità a titolo gratuito in quanto alcune volte ci sono condizioni contrattuali da rispettare come quella che impedisce la sospensione della polizza se mancano quindici giorni alla scadenza della semestralità. Vi è più che, alcune assicurazioni, al momento della riattivazione del contratto di RC auto, richiedono un sovraprezzo o il pagamento di una somma una tantum che solitamente è di 20 o 30 euro.

Il rinnovo della polizza RC auto decorre dalla data di scadenza della precedente polizza. Pertanto, se la polizza scade il 10 aprile 2020 e si decidi di sfruttare i 30 giorni di copertura aggiuntiva, la polizza avrà comunque come scadenza il 10 aprile 2021. Se invece, si cambia compagnia assicurativa e si sottoscrive un nuovo contratto di RC auto, la data sarebbe quella della sottoscrizione.

Anche la revisione delle automobili e moto è stata regolamentata dal decreto che ha disposto una proroga fino al 31 ottobre. E per le patenti scadute cosa succede? Per le patenti scadute in questo periodo, il decreto consente una proroga della validità delle stesse fino al 31 agosto mentre per chi doveva sostenere gli esami di guida, anche quest’ultimi sono stati prorogati fino al 30 giugno 2020.

Per quanto riguarda il foglio rosa con scadenza compresa tra il 1° febbraio e il 30 aprile 2020 viene prorogato automaticamente fino al 30 giugno 2020. Inoltre, fino al prossimo 31 maggio, ci sono 30 giorni di tempo dalla contestazione e notifica delle multe, anziché i tradizionali 5 giorni, per pagare in forma ridotta ovvero il 30% in meno così come stabilito nell’art. 108 del decreto Cura Italia in materia di “Misure urgenti per lo svolgimento del servizio postale”. Naturalmente si tratta di disposizioni che il governo si riserva di rivedere nel caso in cui le misure restrittive, a causa del Covid-19, dovessero prolungarsi nel tempo.

News Correlate
Stai circolando senza assicurazione auto? Ecco cosa potrebbe accaderti » Stai circolando senza assicurazione auto? Ecco cosa potrebbe accaderti
Approvato al Senato il decreto sulle nuove sanzioni amministrative
Auto più sicure? Ecco come diminuisce l´assicurazione RC auto » Auto più sicure? Ecco come diminuisce l´assicurazione RC auto
L´installazione sulle vetture di dispositivi tecnologici consente di ridurre il premio RC auto
Negoziazione assistita per i sinistri stradali. Chi paga le spese legali? » Negoziazione assistita per i sinistri stradali. Chi paga le spese legali?
Entrata in vigore da febbraio 2015, la conciliazione assistita già pone dei dubbi
Assicurazione gratis per un anno: un rischio » Assicurazione gratis per un anno: un rischio
In certi casi si perde la possibilità di applicare la legge Bersani e quindi si rischia di pagare poi una cifra cinque volte più alta

   [ Altre news correlate » ]

Newsletter
Iscriviti alla Mailing List di Automania®

[ Info Newsletter» ]

3Wcom Web Agency