Portale Auto e Motori

Automania.it
Notizie

Salone Padova: Citroen Mehari festeggia 50 anni


di

L´iconica vettura ha rivoluzionato gli schemi tradizionali

Salone Padova: Citroen Mehari festeggia 50 anni
Sono o mai passati cinquant’anni dall’arrivo di Mehari sulle strade, il double chevron celebra questo importante anniversario nel parterre del Salone di Padova, che dal 25 al 28 ottobre prossimi ci porterà indietro nel tempo, attraverso una panoramica sulle auto storiche.

Tornando al periodo in cui Citroen Mehari si affacciò nel mondo dell’automotive, siamo nel maggio del 1968, un momento rivoluzionario per la società, alla ricerca di una maggiore libertà e autodeterminazione degli individui. Méhari si presenta nelle vesti di una cabriolet disegnata proprio per assecondare le esigenze di libertà. Realizzata sulla piattaforma della Dyane 6, il suo design rappresenta una rottura con gli schemi tradizionali.

Pensata da Roland de La Poype, industriale francese che ha rivoluzionato il mercato con le sue creazioni in plastica, la Méhari si presenta come vettura multiuso e trasformista, adatta a diversi utilizzi.
Versatile, pratica ma soprattutto economica, la Citroën Méhari è perfetta per le gite al mare, grazie alla carrozzeria in plastica ABS, che la rende leggera, resistente alla corrosione e lavabile con un getto d’acqua. Questa vettura ottenne subito un grande successo.

Equipaggiata con un motore a due cilindri contrapposti, raffreddato ad aria, simile a quello in uso sui modelli Citroën Dyane6 e 2CV 6, la Méhari percorre mediamente 20 km con un litro di benzina.Spaziosa e facile da guidare, l'auto può diventare in pochi minuti berlina, pick-up o cabriolet, montando o smontando la sua capote modulare.
Costruita in quasi centocinquantamila esemplari per circa vent'anni, la Méhari è stata declinata anche nella versione con trazione integrale, trovando impeigo per questa sua caratteristica anche nell’esercito francese in versione paracadutabile e nella Gendarmerie come vetture di collegamento. E’ stata utilizzata anche come auto medica nella celebre Parigi-Dakar.

Al Salone Auto e Moto d’Epoca di Padova, sullo stand curato dal Centro Documentazione Storica Citroën, saranno esposti due modelli: una Méhari verde Tibesti e una Méhari arancio Kirghiz.
La prima è targata NA K14314 ed è la vettura appartenuta a Giancarlo Siani, il giornalista ucciso dalla camorra a Napoli per le sue inchieste sul rapporto tra criminalità organizzata e politica. La seconda è una vettura di serie, restaurata di recente. E’ una vettura allegra, supercolorata, simbolo della gioia di vivere di generazioni di giovani.

News Correlate
Fiera di Padova: FCA Heritage mostra le sue rarità » Fiera di Padova: FCA Heritage mostra le sue rarità
L´evento attrae numerosi visitatori e appassionati del settore
News Auto motori
Citroen Acadiane: icona senza tempo » Citroen Acadiane: icona senza tempo
Derivata dalla Citroen Dyane, il veicolo fu molto apprezzato dai professionisti per la sua funzionalità e robustezza
News Auto motori
Modena Motor Gallery: omaggio a Scaglietti » Modena Motor Gallery: omaggio a Scaglietti
La mostra mercato, dal 23 al 24 settembre, espone le più esclusive Ferrari firmate dal genio del design
News Auto motori
Un libro sulla mitica 2 CV » Un libro sulla mitica 2 CV
Curato dal giornalista Vincenzo Borgomeo racconta i cinque decenni di storia della mitica auto prodotta da Citroën
News Auto motori

   [ Altre news correlate » ]

Newsletter

Iscriviti alla Mailing List di Automania®

[ Info Newsletter » ]

3Wcom Web Agency