Portale Auto e Motori

Automania.it
Notizie

A Catania la II Conferenza nazionale sulla Mobilità sostenibile


di

L’incontro si è articolato in tre sessioni tematiche ed ha visto gli interventi di due ministri e di numerosi sindaci da tutta Italia ed esperti del settore.

A Catania la II Conferenza nazionale sulla Mobilità sostenibile
[ Catania, Sicilia, Italia ] - Si è tenuta a Catania la II Conferenza nazionale sulla Mobilità sostenibile promossa dall’Anci, dal ministero dell’Ambiente e dal Comune di Catania.
L’incontro, che è stato aperto dal sindaco di Catania e presidente del Consiglio Nazionale dell'Anci, Enzo Bianco, ha visto la partecipazione di Gianluca Galletti, ministro dell’Ambiente e di Graziano Delrio, ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti, e si è articolato in tre sessioni tematiche, oggetto di intervento e priorità delle istituzioni coinvolte, di dibattito con le associazioni interessate e di rilancio delle principali filiere industriali e imprenditoriali: Infrastrutture e servizi per la mobilità del futuro, Mobilità verso emissioni zero; Mobilità: leva di marketing e valorizzazione territoriale.

Sono intervenuti numerosi sindaci da tutta Italia ed esperti del settore. Obiettivo dell’iniziativa è stato quello di porsi come momento di lavoro e di governance multisettoriale e multilivello che metta insieme istituzioni, aziende che si occupano di energia, ambiente, innovazione, turismo, commercio, pianificazione territoriale delle infrastrutture e le migliori esperienze nate spontaneamente dal basso. Punto di sintesi è stato condensare fabbisogni e istanze emerse in eventuali indicazioni di policy, nonché definire linee guida e misure regolatorie omogenee per le amministrazioni locali.

«La cultura ambientale è aumentata tantissimo nei giovani che hanno una consapevolezza che prima non c’era e che chiaramente incide sulla mobilità sostenibile”. Lo ha detto il ministro dell'Ambiente, Gian Luca Galletti, nel suo intervento.
«Abbiamo 35 milioni di euro per finanziare progetti casa-lavoro e casa-scuola. Possiamo partire con la gara a settembre per chiudere entro la fine dell'anno. Abbiamo i fondi, i Comuni devono presentare i progetti, noi li invitiamo a farlo. Io faccio i bandi, loro vengano a prendere questi soldi e li spendano subito, anche perché – ha ribadito - non c'è più un problema di risorse, ma di muoversi: gli enti locali devono venire a prendersi i soldi, e non solo sulla mobilità sostenibile, ma anche quelli per l'efficientamento energetico».

“Il primo obiettivo è diventare un Paese più Europeo dove diminuisce l’uso dell’auto privata - ha detto il ministro per le Infrastrutture Graziano Delrio - ma per poter ottenere questo obiettivo dobbiamo occuparci non solo di traffico ma della qualità della vita nelle città. I cittadini usano l’auto privata perché non ci sono mezzi, quindi il primo obiettivo è recuperare una pianificazione che riduca il gap sulle infrastrutture per la mobilità collettiva».
“Solo a Madrid – ha continuato Delrio – ci sono 290 chilometri di metropolitana mentre nelle nostre grandi città non si arriva nemmeno a 200. Per questo presenteremo un piano per aiutare le grandi aree urbane a completare le reti metropolitane da troppo tempo solo sulla carta. Poi, sempre in ottica aree metropolitana intendiamo potenziare il trasporto regionale, dando a Comuni, Regioni e aziende la possibilità di rinnovare il parco veicolare che, di media, è vecchio di 12 anni. Si tratta di un grande investimento su cui creare anche una grande filiera industriale».

«Da questa seconda Conferenza nazionale sulla mobilità sostenibile partirà, in un tempo rapido, un lavoro di stesura di linee guida sulla mobilità sostenibile che, dopo l’estate, porteremo all’attenzione del governo chiedendo di tradurre in concreti provvedimenti normativi». Ha affermato il sindaco Enzo Bianco nell'intervento che ha chiuso la Conferenza.
Un evento che sarà quindi la base per «Linee guida condivise e settoriali – ha spiegato Bianco – che mireranno a fornire degli strumenti efficaci alle Città metropolitane, alle medie città e ai piccoli Comuni. Un documento costruito e suddiviso per aree omogenee e sulle diverse esigenze e dimensioni dei Comuni, per costruire un vestito che non può non essere diverso a seconda delle realtà territoriali».
I sindaci però secondo Bianco «Sulla mobilità sostenibile hanno bisogno di una mano e voglio dirlo al ministro Galletti. Inutile dire che siamo contenti che le risorse ci siano e che, se necessario, verranno integrate. Ma la difficoltà più grande ad utilizzarle sta nelle procedure farraginose e le burocrazie ministeriali che spesso frenano i progetti».
Il presidente del Consiglio Nazionale Anci ha infine ribadito al ministro Delrio: «Serve un indirizzo gestionale e relative risorse dirette alle Città metropolitane sul trasporto pubblico locale, senza passare per il tramite delle Regioni».

Oltre a Bianco ed ai due ministri sono intervenuti, tra gli altri, il vicesegretario generale Anci con delega alla mobilità sostenibile, Anconella Galdi; il vicepresidente Anci e sindaco di Pesaro, Matteo Ricci; il sindaco di Cerignale e coordinatore nazionale della Consulta piccoli Comuni dell’Anci, Massimo Castelli; il vice segretario generale della presidenza del Consiglio dei Ministri, Raffaele Tiscar; il direttore generale per i Sistemi di Trasporto fisso e Trasporto pubblico locale, Virginio Di Giambattista; il vice presidente di Eni Spa Smart mobility services, Giuseppe Macchia; il sindaco di Messina, Renato Accorinti; il presidente di Io Guido Circuito nazionale Car sharing, Domenico Caminiti; l'assessore alla Mobilità del Comune di Milano, Marco Granelli; il sindaco di Siracusa, Giancarlo Garozzo; il sindaco di Siena e delegato Anci alle politiche ambientali, Bruno Valentini; il sindaco di Agrigento Calogero Firetto; infine il sindaco di Palermo e presidente di Anci Sicilia, Leoluca Orlando, attraverso un videomessaggio ha affermato: «Dobbiamo impegnarci affinché la mobilità sostenibile urbana diventi un diritto inalienabile dei cittadini».
Fotogallery
Smart Slow - la visione della mobilità del futuro. 2^ Conferenza Nazionale sulla Mobilità sostenibile con il il sindaco di Catania Enzo Bianco
II Conferenza Nazionale sulla Mobilità sostenibile con il ministro dell´Ambiente Gian Luca Galletti e il sindaco di Catania Enzo Bianco
II Conferenza Nazionale sulla Mobilità sostenibile Graziano Delrio e il sindaco di Catania Enzo Bianco

News Correlate
Nasce la Carta di Catania sulla mobilità sostenibile » Nasce la Carta di Catania sulla mobilità sostenibile
Un documento composto da 15 punti alla cui adesione verranno chiamati tutti i sindaci italiani. Saranno anche istituiti 4 tavoli di lavoro permanenti in collaborazione con il ministero dell´Ambiente
News Auto motori
Mobilità in continuo calo » Mobilità in continuo calo
Sono quattro anni, dal 2008 al 2012, che gli spostamenti in Italia non hanno fatto altro che diminuire. Il dato è stato rivelato nel corso del Convegno Asstra di Bologna
News Auto motori
Elettrocity, appuntamento a Roma con la mobilità green » Elettrocity, appuntamento a Roma con la mobilità green
L’evento romano, che si terrà presso le Officine Farneto da giovedì a domenica prossimi, permetterà di sperimentare i vantaggi della mobilità sostenibile
News Auto motori
Mobilità sostenibile: Torino la città più virtuosa » Mobilità sostenibile: Torino la città più virtuosa
Al capoluogo piemontese il primato conferito dal sesto rapporto redatto da Euromobility. Seguono Brescia e Parma
News Auto motori

   [ Altre news correlate » ]

Newsletter

Iscriviti alla Mailing List di Automania®

 [ Info Newsletter » ]

3Wcom Web Agency