Auto Motori  Home    Formula 1     Motor Valley     Eicma 2021     Museo Ferrari     Assicurazioni    |  FOTO  |  VIDEO   | Newsletter | 
  News Auto e Motori
Notizie

IV Tappa Dakar 2015: Barreda e Al-Attiyah i dominatori


08/01/2015

di Domenico Scalera

Per i Quads rafforza la leadership Sonik mentre per i trucks penalizzato Karginov, vince Nikolaev

IV Tappa Dakar 2015: Barreda e Al-Attiyah i dominatori [ Chilecito - Copiapo ] - La quarta tappa della Dakar lascia l’Argentina per entrare nel Cile. La gara è durissima visto che si dovrà salire fino ad un’altezza di 4.800 metri, dove è difficile respirare in condizioni normali figuriamoci in gara. I concorrenti Hanno percorrere il valico di Paso San Francisco e successivamente hanno affrontato le dune del deserto di Atacama. Lo speciale collega Chilecito a Copiato, prima tappa in territorio Cileno con uno speciale di 351 km per Bikes, Quads e Cars, mentre per i Trucks è di soli 174 km, con una sezione di collegamento molto lunga di 594 km per tutte le categorie. Nella 3^ tappa i concorrenti hanno appreso della notizia della scomparsa del biker Michal Hernik. Il suo amico polcacco Pawel Stasiaczek che gareggia con il numero 70, si è schierato ugualmente in questa quarta tappa, ma non se l’è sentita di scendere in pista per la perdita dell’amico Michal.

Nella categoria delle Bike si è aggiudicato la quarta tappa per la seconda volta lo spagnolo Joan Barreda su moto Honda CRF 450 Rally, consolidando la sua leadership in classifica generale. Marc Coma è stato in testa per gran parte della gara, tallonato da Joan Barreda che ha fatto la sua corsa in maniera ideale senza preoccuparsi del percorso da seguire, solo nel finale ha superato il suo rivale per aggiudicarsi la vittoria nella IV tappa della Dakar. Paulo Goncalves ha perso invece terreno in questa tappa ed è giunto sul traguardo con un ritardo di circa 15 min, lo stesso è sucesso a Ruben Faria che ha accumulato un ritardo di 10 min giungendo 5°.

Jordi Viladoms è giunto 4° e ha perso anche lui circa 10 min dal leader ed ora è quinto in classifica generale, mentre Pablo Quintanilla ha firmato una performance incredibile ed è arrivato nella sua terra, salendo sul gradino più basso del podio, occupando la terza posizione, e conquistando la sesta in classifica generale. Rookie Matthias Walkner è stato il grande sconfitto della giornata. Il vincitore della 3^ tappa ha perso circa 23 minuti ed ha così ceduto il podio provvisorio nella classifica generale. Laia Sanz la pilotessa della Honda, d'altra parte, ha buoni motivi per essere allegra dopo aver terminato un eccellente ottavo posto, anticipato dall’Argentino Javier Pizzolito compagno di team e dal francese Alain Duclos su moto Sherco TVS. Chiudono la top ten il biker Svitko su KTM e la Yamaha del francese Metge. Subito dopo troviamo l’italiano Alessandro Botturi sempre su Yamaha con un ritardo dal leader di circa 15 min. Al termine della gara, la classifica generale vede saldamente in testa Joan Barreda, in seconda posizione Marc Coma a quasi 13 min, in terza posizione scende Paulo Goncalves. Dietro di loro il trio di testa Faria e Viladoms.

Nella categoria delle Cars, il vincitore indiscusso è Nasser Al-Attiyah su Mini che ha condotto l’intera gara in testa al gruppo, ed ha fatto la differenza anche nell’ultima parte, quella che si è svolta sulle dune sabbiose. Il Principe del Qatar stà vivendo un fantastico inizio di Dakar 2015 da vero campione e sembra trovarsi a proprio agio su qualsiasi tipologia di terreno. Nanni Roma compagno di team, sembra invece aver perso la striscia negativa di questa Dakar ed è giunto secondo con un ritardo di soli 2’40’’, ma lo spagnolo non è più una minaccia in classfica generale, a differenza di Giniel de Villiers, che stà conducendo delle ottime gare al volante del pick-up Toyota Hilux. Il pilota infatti è giunto terzo in questa tappa a pochi decimi da Roma, ed è secondo a 8’15’’ dal leader in classifica generale. Dietro di lui si è piazzato il sorprendente Yazeed Al-Rajhi, che ancora una volta riesce a mantenere il ritmo ed è in corsa per un posto sul podio nella volata fiinale di questa Dakar, attualmente è terzo nella claffica generale a 23’33’’ da Al-Attiyah.

Stephane Peterhansel su Peugeot 2008 Dakar è riuscito a tenere testa fino al CP5, ma ha compiuto un salto di oltre due metri che gli ha buttato giù una gomma. Tuttavia ha dimostrato di avere una Peugeot competitiva terminando la gara in quinta posizione a 5’48’’ dal vincitore di tappa. Che questa era una tappa difficile per tutti lo si sapeva. Lo specialista delle Dakar Carlos Sainz sempre su Peugeot è stato costretto a fermarsi a causa di un problema meccanico solo dopo 30 km dalla partenza, ed a perso la possibilità di lottare per la vittoria assoluta. Anche Orlando Terranova, partito al terzo posto, ha visto svanire i suoi sogni poichè si è dovuto fermare al 52 km, perdendo parecchio tempo. Un alto big come Robby Gordon su pick up Buggy Gordini ha perso più di un'ora tra Chilecito e Copiapo. Anche per il campione delle bike, Cyril Despres la IV tappa è stata una disfatta. Il Driver francese è giunto ultimo con oltre circa 4h 25 min dal vincitore. In questa gara gli equipaggi delle auto che hanno tagliato regolarmente il traguardo sono 66, altre 30 vettture sono in affanno.

Nella categoria dei Quads, dopo un secondo, quarto e terzo posto nelle prime tre tappe, Rafal Sonik è riuscito a conquistare la sua prima vittoria in questa Dakar, consolidando la prima posizione nella classifica generale. L’unico che è riuscito a stagli vicino è Ignacio Casale che è giunto a 3’26’’. Entrambi montano una Yamaha. Mohammed Abu-Issa su Honda è giunto dopo 13 minuti dal vincitore e alle su spalle lo seguiva a vista l’uruguaiano Sergio Lafuente su Yamaha. In quinta posizione troviamo il giovane argentino Jeremias González Ferioli di soli 18 anni. La classifica generale vede in testa Rafał Sonik seguito da Lafuente a 3’29’’ e più indietro Casale a 13’32’’.

Nella categoria dei Trucks, Andrey Karginov detendore del titolo della passata edizione, ha tagliato per primo il traguardo di Copiapo anticipando di soli tre secondi il compagno Eduard Nikolaev, ma sfortunatamente ha perso la vittoria per una penalità subita di 1 min, che lo ha fatto retrocedere in seconda posizione. Si è aggiudicato questa tappa della Dakar 2015, Eduard Nikolaev. Sul podio anche Ayrat Mardeev in terza posizione distanziato di oltre 6 min, che comunque rimane leader nella classifica generale, seguono Nikolaev e Karginov, tutti su Camion Kamaz.

La V tappa della Dakar 2015 va da Copiapo a Antofagasta in territorio cileno con uno speciale di 458 km e una sezione di collegamento di 239 km uguale per tutte le categorie.
Fotogallery
Dakar 2015 vince Nasser Al-Attiyah il IV stage Dakar 2015 con Ruben Faria su moto KTM in azione alla IV tappa Darar 2015 Vinet Ricardo cileno su Quad Can Am, IV stage Quads Yamaha del drive Rafal Sonik vincitore della IV tappa della Dakar 2015

News Correlate
Dakar 2015: vince Quintanilla, Coma prende il controllo » Dakar 2015: vince Quintanilla, Coma prende il controllo
Barreda fuori gioco nelle bike. Il giovane González Ferioli vince l’8^ tappa per i Quads
Dakar prima vittoria per Al Rajhi su Toyota, Goncalves su Honda » Dakar prima vittoria per Al Rajhi su Toyota, Goncalves su Honda
Si continua su percorsi differenti, per i Trucks rimonta Nikolev, per i Quads vince Nelson Sanabria
Dakar: vincono Terranova per le auto e Loprais su truck Man » Dakar: vincono Terranova per le auto e Loprais su truck Man
Nella VII tappa, giornata di riposto oggi per Bike e Quads. Per i Trucks stop di Nikolaev
Dakar 2015: cars 3^ vittoria per Al Attiyah e 4^ di Nikolev su Trucks » Dakar 2015: cars 3^ vittoria per Al Attiyah e 4^ di Nikolev su Trucks
Il rally raid si affaccia sul Pacifico, vince Rodrigues su Honda per le bike e Casale si impone sui quads

   [ Altre news correlate » ]

Newsletter
Iscriviti alla Mailing List di Automania®

[ Info Newsletter» ]